festung
Kulturno povijesni turizam

Contenuti culturali e storici in un'offerta turistica

Cultura e storia

Etno turizam

Turismo etnografico, alloggio, tradizioni popolari e offerta gastronomica

Turismo etnico

Caccia, pesca, attività acquatiche, ciclismo, sport, escursioni ...

Ricreazione e sport

Eventi culturali e di intrattenimento nella contea

Eventi

Priroda

Siti naturali di bellezza e di escursioni

Natura

IL BAROCCO E IL ROCOCÒ NEL CUORE DI BRODSKO POSAVLJE

A causa delleviolenti distruzioni e dello spopolamento durante le guerre contro gli Ottomani la Slavonia è rimasta indietro rispetto al resto della Croazia per ciò che concerne lo sviluppo urbano mentre il ripopolamento del territorio risale solo al XVIII secolo.

Si cominciano a costruire villaggi pianificati con pianta a scacchiera mentre le chiese vengono costruite principalmente in legno, a causa delle imposizioni del Confine Militare e della necessità di difendere il confine. Lungo il fiume Sava vengono costruite le torri di guardia – i ciardac. La prima chiesa barocca, San Giovanni Battista, viene costruita a Slavonski Kobaš solo nel 1780. Nella chiesa si trova un interessante quadro votivo raffigurante la vita delle guardie di frontiera dell’8° Reggimento del Confine Militare e di Gradiška. Tra i bellissimi esempi di architettura barocca nei villaggi della Regione di Brod e della Posavina la chiesa di Santa Maria Maddalena a Bebrina e San Michele Arcangelo a Dubočac.

Si tratta di edifici a navata unica con un campanile sul davanti, un santuario semicircolare e la sacrestia a sud. L'ornamento è semplice e i quadri all'interno, sotto l'influenza italiana e con il supporto della prospettiva lineare, riflettono lo spirito di libertà. Di un certo interesse sono anche la Chiesa della Nascita della Beata Vergine Maria a Nova Kapela, costruita nel cosiddetto barocco teresiano e la chiesa di San Demetrio a Brodski Drenovci.